Il progetto V.In.Te.S. scaturisce dal fabbisogno di innovazione e da una accurata conoscenza del territorio e del proprio tessuto produttivo. Nasce nel territorio della provincia di Benevento che da solo esprime circa il 45% di uve prodotte della Regione Campania. Le medie e piccole aziende vitivinicole del Sannio riscontrano uno svantaggio strutturale in termini dimensionali, pertanto rappresentano una tipicità di frammentazione di tessuto produttivo con una superficie media aziendale di poco più di un ettaro, un’età degli imprenditori ancora molto alta e una difficoltà del comparto territoriale ad intraprendere processi produttivi innovativi.

Il Sannio - terra di tradizione, lavoro e convivialità - intraprende con Vintes un nuovo percorso di sostenibilità

In Europa la viticoltura utilizza solo il 3% del territorio ma ben il 65% del totale dei fungicidi impiegati in agricoltura. Nel Sannio, dove la viticoltura è molto concentrata, si comprende facilmente come l’impatto per il territorio oltre che ambientale è anche di tipo sociale.
V.In.Te.S. partendo da questa riflessione, si pone come obiettivo quello di rendere più sostenibile la viticoltura, attraverso la creazione e la standardizzazione di un processo di viticoltura di precisione sostenibile.

L’applicazione di tecniche e tecnologie di agricoltura di precisione, potranno portare successivamente il ciclo produttivo a certificazione e tracciabilità anche per il consumatore finale.

Un cambio di paradigma tra passato e presente per guardare con ottimismo alla viticoltura del futuro

Uno dei luoghi comuni sulle innovazioni in agricoltura è che le tecnologie sono dispendiose e che non sono adatte alle piccole aziende. In realtà le tecniche di agricoltura di precisione aiutano a gestire la variabilità dei fattori produttivi, ed esprimono il massimo potenziale proprio in quelle realtà che sono strutturalmente molto parcellizzate e diverse al proprio interno.

L’obiettivo del progetto V.In.Te.S.è creare integrazione di tecniche e tecnologie di agricoltura di precisione attraverso l’informatizzazione aziendale e lo sviluppo di un sistema (hardware/software) a basso costo, che consenta di gestire in maniera semplice ed integrata tutti i dati e le informazioni relative alle attività di campo.

V.In.Te.S: la rivoluzione sostenibile, la tecnologia al tuo fianco, la scelta intelligente.

Di sviluppo sostenibile, di resilienza e di processi di cambiamento si parla ormai a livello globale. L’aumento delle temperature e i cambiamenti climatici, imputabili essenzialmente alle attività umane, non si stanno facendo attendere e siamo tutti chiamati a contribuire, attraverso pratiche responsabili, al cambio di passo.

Il progetto V.In.te.S. sposa appieno questa filosofia: facendo uso dei dati (Big Data) in agricoltura per misurare, ottimizzare e ridurre l’impatto delle attività agricole sul territorio.

L’infrastruttura tecnologica V.In.te.S. acquisisce, analizza e mette a disposizione delle aziende partner, dati e informazioni di vario tipo: dati meteorologici, previsioni dello sviluppo dei patogeni, dati sull’attività vegetativa, informazioni sul rischio di malattie e necessità di intervento, al fine di intervenire solo quando necessario, dove richiesto, con un utilizzo minimo di input in ottica sostenibile.

Tutti aspetti fondamentali nella prospettiva della diffusione di tecniche di agricoltura di precisione che ha come obiettivo finale il miglioramento della sostenibilità complessiva, non soltanto economica ma anche ambientale, in un’ottica di miglioramento continuo delle attività agricole.

V.In.Te.S: intraprendere nuovi percorsi per continuare ad enfatizzare le caratteristiche di vivacità, freschezza e precisione dei nostri vini

Il progetto V.In.Te.S. consente di rendere più sostenibili da un punto di vista ambientale ed economico le attività di viticoltura, di aumentare il valore intrinseco dei prodotti che vengono da territori ad alta vocazione e che hanno già dei potenziali notevoli, ampliando ulteriormente il livello qualitativo.

Oggi il consumatore è molto esigente, soprattutto nel settore del vino. Non vuole solo la qualità nel bicchiere ma vuole la tracciabilità, ovvero informazioni sul luogo di origine e sulla gestione e sulla sostenibilità delle attività in campo. Attuando il progetto V.In.Te.S tutte queste informazioni potranno essere disponibili in etichetta, attraverso adeguati codici certificativi.